04.09.2018
Giocampus premiato dal Milan Pact Awards

Il Milan Urban Food Policy Pact è stato sottoscritto da 177 città nel mondo. I Sindaci di queste città, tra cui Parma, si impegnano a sviluppare sistemi alimentari sostenibili, inclusivi, resilienti, sicuri e diversificati per garantire cibo sano e accessibile a tutti, in un quadro di azioni basato sui diritti. Ridurre lo spreco, preservare la biodiversità e mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici sono le finalità di una rete di città impegnate a realizzare politiche alimentari sostenibili, anche attraverso lo scambio di idee e suggerimenti concreti. Annualmente il Milan Urban Food Policy Pact con la collaborazione del segretario del MUFF e la Fondazione Cariplo indice il Milan Pact Awards, un concorso per premiare i migliori progetti attuati dalle città firmatarie. Sono previsti due tipi di riconoscimento: 6 menzioni speciali alle pratiche che otterranno i voti più alti nelle categorie Governance; Nutrizione e diete sostenibili; Giustizia sociale ed economica; Produzione del cibo; Distribuzione del cibo; Spreco alimentare: 2 premi da 15 mila euro ciascuno che le città vincitrici dovranno usare per trasferire la buona pratica premiata a un'altra città firmataria.I progetti prescelti, esaminati da una giuria internazionale, sono stati annunciati durante il summit dei sindaci, in programma a Tel Aviv il 4 Settembre.         

Parma ha ottenuto la menzione speciale nella categoria “Nutrizione e diete sostenibili” presentando il “Progetto Giocampus: migliorare il benessere delle future generazioni”. A ritirarlo il Vice Sindaco Marco Bosi con delega allo Sport con le progettiste Prof. Francesca Scazzina dell’Università di Parma e Lara Berzieri del Comune di Parma e, in rappresentanza di Giocampus, Elio Volta, Stefano Rossetti, e Michele Ventura del Cus Parma.

Giocampus è un progetto che vede il supporto pubblico/privato di tutta la città: di Enti (oltre al Comune di Parma, Università, Servizio sanitario regionale, Coni Emilia Romagna, Comitato italiano Paralimpico, Ufficio scolastico regionale, Fondazione Cariparma, CUS Parma e UPI) e pure di una rete di aziende (Barilla, Chiesi, Flo, Poliambulatorio Dalla Rosa Prati, Poliambulatorio Medisaluser, Pizzarotti Costruzioni, Davines, Studio Cocconi, Studio Fava, Studio Contardo, CFT Group, Turbocoating, Parma Calcio 1913, Ilger, X3Energy, Iren). Tale progetto ha contribuito al riconoscimento UNESCO e rende Parma laboratorio di "best practices" per l’educazione dei bambini/ragazzi, anche per via della collaborazione scientifica con l’università (comitato scientifico allargato) che rende il progetto “science based”. In definitiva esso rappresenta un'eccellenza nella tradizione di educazione ambientale ed alimentare cittadina. Partendo dalle nuove generazioni, nelle scuole e nei centri per i bambini e i ragazzi di Parma che si svolgono in inverno e nella stagione estiva, Giocampus sviluppa infatti un'azione educativa incisiva che coniuga le buone pratiche alimentari all'attività sportiva, riduce lo spreco e il consumo di prodotti animali suggerendo, come abitudine alimentare, il consumo di prodotti vegetali di stagione.

Commenta Elio Volta, Responsabile del progetto Giocampus: “Questo riconoscimento ci rende particolarmente orgogliosi perché dimostra come l’importanza di condividere buone pratiche sostenibili sin da ragazzi sia fondamentale per garantire uno sviluppo armonico dell’intera società. Con Giocampus guardiamo al futuro investendo sui ragazzi e le loro famiglie, e i risultati ottenuti dimostrano che la strada è quella giusta”.

Segreteria Giocampus
Parco Area delle Scienze 105/A, 43124 Parma
Vedi la mappa
Telefono: 0521 905568
Fax: 0521 1705161
Indirizzo mail: segreteria@giocampus.it
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk