28.11.2017
Giocampus Scuola in provincia: 8 comuni e tanta passione

Il modello Giocampus è sempre più proiettato all’esterno, grazie alla collaborazione dei Comuni della provincia che hanno aderito con entusiasmo al progetto. Sorbolo, Montechiarugolo, Traversetolo, Fontevivo, Busseto, Torrile e Polesine-Zibello sono i comuni – oltre ovviamente a Parma – che continuano il percorso con Giocampus; per alcuni di loro si tratta di una conferma, mentre per altri, come Fontevivo e Polesine-Zibello, di una piacevole novità.

La conferenza stampa per comunicare l’avvio delle attività di Giocampus anche in questi comuni, si è tenuta nella sede della Provincia per confermare il carattere sempre più ampio delle adesioni e la solennità degli impegni delle amministrazioni nei confronti delle future generazioni, anche in termini di educazione alimentare e motoria. Alla conferenza sono intervenuti oltre al coordinatore di Giocampus Elio Volta, per il Comune di Sorbolo il Sindaco Nicola Cesari; per il Comune di Traversetolo l’Assessore alla Scuola, cultura e innovazione tecnologica Elisabetta Manconi, per il Comune di Torrile l’Assessore con delega alle attività sportive e associazionismo Giorgio Faelli, per il comune di Fontevivo il Sindaco Tommaso Fiazza. Ogni scuola seguirà il modello di Giocampus Scuola, uno specifico percorso educativo inserito all’interno del programma scolastico e mirato all’insegnamento di un corretto ed equilibrato stile di vita.  Gli insegnanti del territorio accompagneranno i bambini in tutti i comuni attraverso un itinerario educativo basato su programmi di approfondimento, giochi e attività affiancati dai Maestri del Gusto e del Movimento, personale altamente qualificato di Giocampus, che include giovani diplomati ISEF e laureati in Scienze Motorie e Gastronomiche.

Affrontare in modo giocoso argomenti importanti come l’educazione alimentare e quella motoria, con il costante coinvolgimento dei bambini e delle famiglie, fa sì che l’apprendimento sia maggiore e che il patrimonio di conoscenze del progetto diventi patrimonio di un’intera comunità. Elio Volta, Coordinatore del progetto Giocampus, ha aperto la conferenza stampa illustrando ai presenti come la famiglia Giocampus si stia allargando sempre più: “È per noi motivo di orgoglio vedere crescere il numero di Comuni che aderiscono all’Alleanza Educativa, che portano il progetto in oltre 100 classi della provincia, per 1.500 ragazzi, con un entusiasmo sempre crescente. Significa che stiamo percorrendo la giusta strada - cominciata ormai 17 anni fa - che oggi rappresenta una sicurezza per la Scuola e per le famiglie. Ringrazio inoltre i Comuni di Montechiarugolo, Busseto e Polesine-Zibello che pur non essendo qui hanno aderito con il medesimo entusiasmo.“ 

Nicola Cesari Sindaco del Comune Sorbolo: ”Ci sono eventi che durano una giornata, mentre Giocampus dura tutto l’anno e coinvolge migliaia di bambini in pratiche di educazione ai corretti stili di vita: per questo la nostra adesione è stata fin da subito entusiasta. Ma non solo, Giocampus è stato per noi anche una fonte di ispirazione per l’evoluzione del nostro modello urbano strategico: un progetto che stiamo realizzando per far crescere il nostro Comune con nuove strutture, impianti e modelli educativi per le future generazioni.”

Elisabetta Manconi Comune di Traversetolo Assessore alla Scuola, cultura e innovazione tecnologica: ”Traversetolo si è inserito lo scorso anno nel progetto Giocampus e dopo un anno abbiamo riscontrato grande soddisfazione da parte della scuola, dei ragazzi e delle famiglie. Così quest’anno si è deciso di ampliare il progetto su tutte le classi della scuola primaria dell’istituto comprensivo di Traversetolo. Il progetto, con la sua valenza educativa, alimentare e sportiva ha contribuito a riunire la comunità."

Giorgio Faelli Assessore con delega alle attività sportive e associazionismo del Comune di Torrile: “Giocampus ci ha permesso di valorizzare tutti i nostri impianti sportivi che sono un’eccellenza, ha contribuito a preparare i ragazzi all’attività sportiva e al contempo ha formato i ragazzi sull’importanza di una corretta alimentazione. La testimonianza più genuina è che fin da settembre i ragazzi e le maestre ci chiedono di Giocampus.”

Tommaso Fiazza Sindaco del Comune di Fontevivo: “Abbiamo aderito dopo aver sentito parlare sempre bene del progetto ed è stato chiaro fin da subito che non riguarda solo lo sport ma abbraccia l’educazione dei ragazzi in senso molto più ampio. Per questo siamo soddisfatti di questa scelta e di partecipare a questo progetto.”

Leggi l'articolo apparso sulla Gazzetta di Parma
Segreteria Giocampus
Parco Area delle Scienze 105/A, 43124 Parma
Vedi la mappa
Telefono: 0521 905568
Fax: 0521 1705161
Indirizzo mail: segreteria@giocampus.it
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk